Belle dopo il volo con i beauty tips

Ma come faranno le assistenti di volo ad avere un aspetto così fresco e riposato dopo ore e ore spese a destreggiarsi tra passeggeri complicati e piccoli problemi che si presentano durante il viaggio? A svelare i segreti di bellezza di chi, per mestiere, deve mostrarsi sempre al top, è un’assistente di volo super-glamour di British Airways, che ha preparato per noi viaggiatrici una serie di tips and tricks su come prendersi cura di sé a bordo di un aereo. Suggerendo quali prodotti di bellezza non possono mancare nel bagaglio a mano femminile.

1- Il primer è indispensabile per garantire al trucco una maggiore durata. Se anche ci si abbandona a un sonno profondo, il primer manterrà tutto al suo posto, assicurando al risveglio una pelle pronta all’atterraggio.

2- Un buon primer da solo però non basta; è infatti necessario che sia seguito dall’applicazione del giusto fondotinta che dona un colorito uniforme all’incarnato, mantenendolo inalterato fino a 15 ore di volo.

3- Molti studi hanno dimostrato che l’aria all’interno di un aeromobile è secca quanto quella del deserto del Sahara. Fondamentale, quindi, mantenere il giusto livello di idratazione della pelle, bevendo almeno due bicchieri d’acqua ogni ora ed evitando bevande alcoliche.

4- Se si pianifica un sonnellino di alcune ore, invece, perché non cogliere l’opportunità di coccolare un po’ i piedi? Avvolgendoli in uno strato di crema idratante e indossando dei calzini di spugna forniti dalla compagnia aerea sarà possibile ottenere una mini pedicure in volo.

5- Se al risveglio i capelli risultano ingestibili, lo shampoo secco è un formidabile alleato. Amatissimo dalle hostess di tutto il mondo, è da usare poco prima dell’atterraggio.

6- Una salvietta rinfrescante, da utilizzare prima di abbandonare l’aereo, è ideale per infondere una sensazione di pulito generale.

7- Infine, ricordiamoci che un rossetto acceso, degli occhiali da sole e una morbida pashmina aiuteranno ogni donna a nascondere i segni più evidenti della stanchezza.

Lascia un tuo commento

  • Effettivamente mi chiedevo come facessero a mantenersi così fresche. Passi un normale Catania/Roma, ma ho visto hostess perfette dopo un massacrante Milano/Tokyo.

    • Laura

      Diciamo che di base loro sono superdonne, poi però qualche trucchetto aiuta 🙂