Modelle per un giorno? Perché no!

“Non esiste una taglia perfetta, esiste un abito che veste una donna normale”: è questa la filosofia che ha spinto Wally Bonvicini, proprietaria del marchio emiliano che realizza abiti di tutte le taglie, a realizzare una sfilata con non-modelle, ossia donne di tutte le taglie e con i propri pregi e difetti, a Weekend Donna. Lo scorso fine settimana si è svolta questa manifestiazione a FieraMilanoCity: un evento a tutto tondo dedicato a noi donne e a ciò che più ci piace in tanti campi: dalla moda alla cucina, dal benessere agli hobby.

Colore: questa è stata la parola d’ordine della sfilata! Un abito a portafoglio blu elettrico, una gonna Anni ’50 giallo canarino con decori floreali lilla in tinta con il top o un vestito monospalla fucsia con un gioco di drappeggi laterali. Si sa che è il dettaglio a fare la differenza, ecco allora stole rosso acceso abbinate ad abiti neri dal taglio classico o un fiore delicatamente appuntato su una spalla per dare quel tocco di romanticismo che a noi donne piace tanto. Ma l’amore cha Wally mette in ogni capo lo si è notato anche nella scelta dei materiali, ricercati e sapientemente abbinati tra loro per creare armoniosi giochi di colore o forti contrasti. Insomma, abiti pronti a soddisfare i gusti di tutte noi!

“Io non seguo le tendenze, quando devo realizzare un abito penso a quello che potrebbe stare bene a una donna, senza mai perdere di vista la vestibilità del capo”. Ed è la pura verità! Le modelle infatti, sono arrivate a Weekend Donna solo un paio d’ore prima della sfilata, i capi non erano realizzati su misura ma, una volta indossati, sembravano fatti appositamente per ciascuna di loro.

Un’altra particolarità dell’evento è stato il buffet: per la prima volta niente finger food, nouvelle cuisine o fusion ma dell’ottimo prosciutto di Parma, salame e vino rosso.
Insomma, un evento pensato in ogni dettaglio per sottolineare che la normalità… è sempre di moda!
Annalisa Colombo

Articoli simili

Lascia un tuo commento