Miss Piggy testimonial curvy di Pinko

La notizia è recente, ma è rimbalzata con rapidità su siti e magazine glamour: il brand Pinko ha scelto Miss Piggy come testimonial curvy di una linea di T-shirt. Per chi non la conoscesse, questa simpatica e vezzosa signorina è la maialina dei celebri pupazzi Muppets. Un personaggio modaiolo che sta facendo furore grazie al film uscito nelle sale poche settimane fa. Appena ho saputo di questa collezione, dal momento che adoro i personaggi dei cartoon e le icone di fantasia, mi sono precipitata sul sito di Pinko. Ma…. sorpresa! La maialina campeggia in diverse pose su varie magliette, peccato però che se volete ordinarle dobbiate infilarvi in una taglia S o al massimo in una taglia M.

Articoli simili

Lascia un tuo commento

  • Mia carissima, è la solita questione… curvy per davvero o curvy per trend? e poi quando noi curvy ci lamentiamo ci dicono che non dovremmo pretendere più di tanto, ma che rivoluzione sarebbe allora? hehe

  • Laura

    Cara Diva, sinceramente non credo che sia in atto una vera rivoluzione. Credo solo che alcune aziende (le più lungimiranti) si siano finalmente accorte che esistiamo anche noi (questione di mero business). Siamo un piccolo esercito, un target goloso, e non certo una “nicchia di mercato” come si usa dire nel marketing. Proposta provocatoria: visto che le donne S e M indossano Miss Piggy e i giornali parlano di quest’operazione bollandola senza spirito critico come “orgoglio XXL”, perché un’altra azienda non propone una linea di magliette con Miss… Twiggy da far indossare a noi curvy? Rispondiamo a un controsenso con un altro controsenso. Condito però di quell’ironia che a noi non manca di certo…