Cercansi ragazze curvy

 

Ormai è un dato di fatto: le donne plus size sono sempre più richieste nei casting aziendali.
Elena Miró, brand curvy del Gruppo Miroglio ha iniziato già da qualche anno a cercare ragazze normali con misure dalla 44 in su per trasformarle in modelle. Attraverso un casting ha selezionato giovani di tutta Italia che oggi sono impegnate a tempo pieno in sfilate, servizi fotografici per riviste e cataloghi, come Daria che ho intervistato l’anno scorso. Con la collaborazione dell’agenzia “Ciao Magre” sono stati individuati volti nuovi dall’aspetto sano e florido. Tutti gli anni Miroglio organizza questa iniziativa che ha un successo incredibile. Il fenomeno delle modelle “normali” ora si estende anche a riviste femminili come Donna Moderna che sta iniziando a coinvolgere donne vere, dalle forme morbide e sinuose per i propri servizi fashion in modo che le lettrici si riconoscano di più in questa femminilità più rassicurante e vicina al reale. Noi non siamo state da meno: attraverso il blog abbiamo lanciato un appello per trovare ragazze curvy da fotografare sul calendario realizzato appena prima di Natale 2012. L’obiettivo era mostrare che le donne in carne sono belle e sexy tanto quanto quelle filiformi che ancora imperano sui media. Solo nei primi tre mesi il calendario è stato scaricato più di 5.000 volte e ora le aziende seguono l’esempio. Insomma, nel nostro piccolo, abbiamo contribuito ad aprire la strada a un trend in forte ascesa. Curve Pericolose, brand di intimo e beachwear, ha lanciato un casting rivolto a giovani dalle forme generose, per reperire volti nuovi da fotografare per la loro ultima campagna. È di questi giorni la notizia che Keyrà, marchio di Alberto Cacciari, si è attivato per individuare fra le tante bellezze della porta accanto la ragazza plus size che diventerà testimonial per le prossime due stagioni. Sarà un segno della crisi che stiamo vivendo – le modelle professioniste costano! – oppure una scelta mirata per avvicinare le consumatrici attraverso modelli estetici più reali nei quali riconoscersi o identificarsi. La curvy revolution continua stay tuned!

 

 

 

Articoli simili

Lascia un tuo commento

  • Anonymous

    Finalmente un’ iniziativa che coinvolge donne belle ma normali di taglia e non una manciata di ossa.
    W il cibo:-) Spero di riuscire a partecipare anch’io

  • Raffaella

    Io ho 40 anni ma a detta delle persone ne dimostrò molto meno… Perché ancora oggi questa restrizione sull’età anagrafica?