Teresa Nesti, infermiera e modella curvy

Oggi tocca a Teresa Nesti una ragazza di 25 anni che vive a Bologna e indossa una taglia 44 . Nella vita si divide tra la sua professione è laureata in Infermieristica e la sua passione fare la modella curvy nel tempo libero !

Ho avuto la possibilità di partecipare al calendario Beautifulcurvy grazie al programma “Il Bello Delle Curve”, andato in onda su la7D nell’estate del 2017.  Eh sì, perché anche se qualcuno pensa che io non sia una curvy, con la mia tg 44/46 rientro pienamente in questa categoria!! Dopo questa breve presentazione sono pronta a rispondere alle domande di questa piacevole intervista.

Come hai vissuto la giornata di shooting?

La giornata dello shooting è stata piacevolissima! Innanzitutto ho potuto rivedere le mie amiche del programma con le quali ci sentiamo dai tempi delle registrazioni e in più ho potuto conoscere tante ragazze nuove! E poi finalmente ero sul set del calendario Beautifulcurvy che desideravo fare da tre anni! È stata una giornata piena di emozioni, conoscenze, risate, non ci siamo mai fermate sembravamo una giostra colorata e morbidosa!!!

Hai mai sofferto per il tuo fisico? A quale età?

Ho sempre dichiarato che il conflitto con lo specchio è iniziato quando avevo appena 8 anni. Ero una bambina paffutella, tra le più alte della mia classe e quindi ero soggetta a tante prese in giro che negli anni sono diventati veri e propri episodi di bullismo. Gli anni delle scuole medie sono stati i più difficili, perché mentre le mie compagne fiorivano io ero ancora un bocciolo. Portavo gli occhiali, avevo un taglio di capelli improponibile ed ero anche discretamente brava a scuola, quindi ero considerata una secchiona. Questo ha contribuito a far crescere le mie insicurezze e proporzionalmente a far calare la mia autostima. A 17 anni mi sono fidanzata con Riccardo, che mi vedeva bellissima ma questo non era abbastanza per far sì che anche IO mi vedessi bellissima o almeno carina. Durante il periodo dell’università ho incontrato una ragazza, vicecampionessa italiana di body building che mi ha fatto conoscere il mondo della moda curvy. È grazie al suo sostegno e a quello di Riccardo se oggi mi trovo a fare sfilate per marchi curvy, a partecipare a programmi televisivi fino ad arrivare a questo calendario! A volte però ora mi trovo ad affrontare il problema inverso, tanti mi dicono che non sono grassa e quindi non sono curvy. Questo mi fa capire che in Italia dobbiamo ancora lavorare per far capire che curvy non è sinonimo di obeso, ma di un corpo armonico e formoso.

Cosa vorresti trasmettere durante quest’anno come ambasciatrice del calendario Beautifulcurvy?

Premettendo che la mission di questo progetto non è promuovere il concetto che “grasso è bello”, ma che non solo le tg 38 sono belle (e, cavolo, nessuna di noi è una 38 e guardate che sventole che siamo!!), la partecipazione a questo calendario mi dà l’opportunità di trasmettere un messaggio.

Da quando ho iniziato il mio percorso di accettazione il mio impegno è sempre stato volto alla lotta contro i Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA). Purtroppo in Italia i casi di anoressia e bulimia sono in costante aumento, come anche il problema dell’obesità e del binge eating. Spesso, nelle corsie dell’ospedale mi sono trovata di fronte a ragazze che avevano e hanno problemi con il cibo, e ho sempre cercato di far passare il messaggio del Body Positive. Purtroppo è un problema che va affrontato grazie all’aiuto di professionisti e mi piacerebbe fare qualcosa di grande in merito a questo. Magari col tempo avrò la possibilità di fare qualcosa di più. Per ora il mio messaggio è questo: se grazie a questo calendario riuscirò e riusciremo a far comprendere anche a solo una persona che il proprio corpo è il posto migliore in cui stare, a prescindere dai kg che segna la bilancia, sarò già soddisfatta di tutto l’impegno che ci ho messo fino a qui.

Che rapporto hai con il cibo?

Sono nata ad Ischia e sono cresciuta a Bologna, Campania ed Emilia, secondo voi in 25 anni ho mai mangiato male?!? La mia cultura culinaria si basa sulla buona cucina mediterranea, e la mia alimentazione prevede cerali, carne, pesce, frutta e verdura. Mi piacciono molto i primi piatti e non disdegno nemmeno i dolci, ma sempre con riguardo! Non mi faccio mancare proprio nulla, anche i fritti, ma cerco sempre un equilibrio. Se una sera faccio qualche stravizio il giorno dopo mangio qualcosa di sano e meno calorico, una bella insalata o un bel piatto di verdure!! Non ho mai seguito una “dieta” perché so come mangiare bene. Peso 71 kg per 1.74 di altezza, mi vado bene così e se domani dovessi decidere di perdere due o tre chili non avrei alcun problema. Detto questo, mi vado a mangiare un piatto tagliatelle al ragù, favorite?

Ti piace la moda? Trovi facilmente collezioni che ti vestono e ti piacciono?

Vestirmi bene mi piace, amo le scarpe (anche se col mio numero non trovo sempre quello che mi piace), ma a volte faccio un po’ fatica a trovare i capi. Ho notato che negli ultimi anni i brand di moda commerciali hanno “ristretto” le taglie. Motivo per il quale tante volte mi trovo a prendere la tg XL di una camicetta o un vestitino. Ho poi scoperto i marchi di moda curvy e, se per i negozi più easy vesto la XL, qui sono una tg prima. Ma ormai non sono più schiava del cartellino. Ho imparato a valutare attentamente il rapporto tra etichetta e taglio del capo. Ora sorrido ripensando a quando avevo 14 anni e un commesso, con la delicatezza di un elefante in una cristalleria mi disse:” Puoi dimagrire quanto vuoi, non entrerai mai in una tg40!”. Vorrei tanto dire a quel commesso “ Hai ragione, è impossibile far entrare tutte queste super curve in un jeans così striminzito!!”

Siate orgogliosi della forma che Dio vi ha donato, l’ha pensata apposta per voi. Per me ha scelto una certa morbidezza e direi meno male!!

Un bacio a tutti la vostra Terry

Grazie per la tua bella testimonianza !                Foto di Bruss

Articoli simili

Lascia un tuo commento