Bambini in sovrappeso, come comportarsi?

sovrappeso-bambini

 

 

Tuo figlio è sovrappeso? Non criticarlo! Per non minare la sua autostima non criticarlo, ma sostienilo in condotte alimentari più sane!

Anche se fatti senza cattiveria, i commenti sul peso dei vostri figli potrebbero scatenare effetti negativi sulla loro autostima. A scoprirlo è uno studio della Cornell University, secondo il quale non ha importanza se il commento è positivo o negativo: i genitori che esprimono verbalmente una attenzione sul peso della propria figlia stanno mettendo a rischio la sua percezione corporea e da adulta molto probabilmente sarà sovrappeso oppure non avrà un buon rapporto con la propria immagine, anche se concretamente non presenterà chili in eccesso.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Eating & Weight Disorders e conferma quanto sottolineato in altre ricerche precedenti, secondo le quali le donne che da piccole sono state messe a dieta dai genitori finiscono per lottare contro l’obesità e i disordini alimentari.

Se la problematica caratterizza sicuramente in numero maggiore le ragazze, nemmeno i bambini di sesso maschile sono immuni dai commenti sul loro peso. Tuttavia, a differenza delle bambine e delle ragazze che cercano di stare a dieta per diventare più magre, gli adolescenti maschi sono più insoddisfatti del proprio corpo se sono alti e muscolosi. Parliamo infatti maggiormente di anoressia e bulimia per le ragazze, alle prese con magrezza eccessiva o condotte eliminatorie e di vigore ossia per i ragazzi, i quali hanno come principale obiettivo un corpo asciutto ma muscoloso.

Dire a una figlia “sei cicciottella”, “dovresti dimagrire” o peggio, spinge la bambina a iniziare molto presto diete e condotte alimentari disfunzionali, comportamenti che spesso sfociano nei disturbi alimentari citati o comunque in problematiche relative all’immagine corporea e all’autostima che si porteranno dietro tutta la vita. E’ importante allora sostenere i bimbi sin da piccoli ad una sana alimentazione ed idratazione, a svolgere sport e attività, meglio se all’aria aperta. Un bambino cresciuto in un ambiente sano e stimolante sarà un adulto che cercherà queste abitudini per il suo benessere! Quindi fallo per tuo figlio, ma anche per te!

A presto.

Dott.ssa Monica Pirola

www.monicapirola.com

 

Contenuti e ricerca tratti da: http://www.huffingtonpost.it/

 

Articoli simili

Lascia un tuo commento