Benessere, buonumore e bellezza con la dieta B Factor

La promessa in copertina è di quelle allettanti: “Dimagrisci davvero, una volta per tutte”. Ma noi curvy, per natura un po’ diffidenti verso le tante promesse di dimagrimento in circolazione, sappiamo bene quanti sacrifici comporti il perdere anche solo qualche chiletto. Restare alla larga da dolcetti, spuntini e intingoli è già uno sforzo titanico e spesso il risultato si traduce in un impietoso effetto yo-yo di chili che (faticosamente) vanno e (con grande facilità) vengono.

Eppure Samantha Biale, la brillante nutrizionista e giornalista di cui vi avevo già parlato e autrice di questo nuovo saggio da pochi giorni in libreria, ne è convinta: la dieta B Factor funziona davvero. Per trasformare una dieta in una dieta definitiva bisogna anzitutto individuare dove sta l’errore: si tratta infatti di non soffrire, di non incorrere nel cattivo umore, di non fare sacrifici penalizzanti. Niente magie, niente tristi privazioni, niente dogmi alimentari: la dieta B Factor è, come ci spiega l’autrice – che ha anche vinto di persona la tendenza a ingrassare – “il frutto di tanti piccoli cambiamenti e accortezze che, uniti insieme, vi permetteranno di dimagrire e non ingrassare mai più”. Senza svelarvi troppo il contenuto del libro, che si apre con la prefazione di Michele Carruba, direttore del Centro Studio e Ricerca sull’Obesità dell’Università di Milano, vi diciamo  che i primi cinque capitoli si aprono con l’enunciazione di altrettante armi segrete: da un diario emozionale alle idee chiare, dai pasti sostitutivi al raggiungimento dell’equilibrio ideale fino a una strategia mirata. Seguono le testimonianze di sette donne come noi, utili per analizzare le ragioni più comuni legate all’ingrassare. Ma la nostra diet coach non si ferma certo qui e ci affianca in un percorso educazionale per insegnarci a razionalizzare la spesa e a organizzare il frigorifero, per farci capire di cosa sono fatti i cibi e che cosa contengono (prepariamo la matita, nell’ottavo capitolo Samantha ci sottopone anche a simpatici test a risposta multipla), per darci prova dell’utilità del movimento (se come me siete allergiche alla palestra, l’alternativa risiede in sani esercizi da fare in ufficio o in auto) e, last but not least, per mettere a punto un’efficace strategia che combatta l’odiosa cellulite, da non confondere con grasso e chili di troppo. Niente miracoli, insomma, ma un’allegorica ricetta dispensata direttamente dalla competente diet coach: “Il segreto per dimagrire è un piatto unico ben calibrato che si prepara con un soffritto di volontà, motivazione e pazienza, in cui cuocere, a fuoco lento, nozioni scientifiche condite con una bella dose di buon senso”.  Se volete saperne di più, potete seguire e interagire con Samantha tramite il suo blog.
Samantha Biale, La dieta B Factor, Sperling & Kupfer, 2013, pagg. 236, 16 euro

 

Articoli simili

Lascia un tuo commento