Sta cambiando qualcosa nella pubblicità?

Fino a poco tempo fa nessuna azienda di moda osava utilizzare donne normali o, diciamo, più vicine alla realtà. Da quest’anno osserviamo con piacere che qualcuno inizia a fare scelte diverse. H&M, per la campagna di promozione della linea swimwear estate 2013, ha preferito una bella ragazza curvy, Jennie Runk e, come testimonial, la cantante Beyoncé, a dire la verità un po’ ritoccata. Dopo la dichiarazione qualche mese fa del Ceo di Abercrombie & Fitch, non interessato a vestire persone sovrappeso, che ha scatenato le critiche di tutto il mondo sul web, guarda caso le vendite nel secondo trimestre di quest’anno sono calate del 33%. In Italia, il marchio Diesel ha scelto per la nuova campagna una ragazza dalle forme morbide… sarà per andare incontro alle esigenze del mercato che chiede donne più reali e vicine alle consumatrici? Comunque qualcosa sta cambiando nel modo di comunicare alle donne ed è un passo importante nella direzione giusta. Ogni donna è diversa e desidera vestirsi in modo fashion.

Articoli simili

Lascia un tuo commento

  • carina l’idea della diesel, ma mi piacerebbe di più se facessero anche una linea con più taglie sarebbe un segnale più concreto. Poi mi fa sorridere che le aziende plus size in italia mettano modelle regolari e le aziende di taglie regolari usino modelle più in carne come questa… Dov’è la coerenza?

    • Diesel va incontro al discorso di taglie differenziate che è molto giusto. Mentre le aziende di moda curvy fanno fatica ad usare donne vere più in carne… vediamo se qualcosa cambierà…

    • speriamo…